Translate

sabato 22 dicembre 2012

ZKJJ: tutti a tavola! #2

Una stagione finisce (per il calendario occidentale) ed un'altra comincia a vedere l'alba.
Non sappiamo cosa ci riserverà il futuro, il momento è incerto sotto tutti i fronti: lavorativo, economico e di riflesso emotivo e quindi anche fisico.
E' l'intera struttura-essere-umano che vine messa a dura prova.

Il Jiu Jitsu ha la potenzialità di coesistere con il sitema-vita assumendo il valore pari a quello che destiniamo alle arti.
Il Jiu Jitsu è arte e come tale ci educa alla bellezza, non intesa come estetica, piuttosto come arte che ci attiva, ci sensibilizza verso alcuni attitudine da noi condivise.

Così, siamo più confidenti verso il presente,
rispettosi nel qui-ed-ora,
non sorpresi dalle pressioni,
risoluti nelle azioni,
ispirati dalla cultura,
tenaci nella resistenza,
eleganti nel saluto,
inclini al dialogo e al sorriso.
In un solo corpo: Zanshin Kai!

Abbiamo brindato ai presenti, al presente, al futuro e agli amici futuri che condivideranno con noi gusteranno altro cibo.
Osu!